Indietro

La lunga strada verso il vertice.

Prestazioni eccellenti e impegno sono valori di rilievo nella società odierna. Nell'economia così come nello sport. I giovani atleti e le giovani atlete si trovano conciliare il lavoro e la scuola, l'allenamento, la famiglia e gli amici nel quadrilatero formazione professionale – sport – ambiente sociale. Per poter far fronte a questa grande sfida, sono necessarie premesse e condizioni su misura per ragazzi e ragazze.

Al fine di poter contraddistinguere tali centri di formazione, Swiss Olympic ha lanciato l'etichetta «Attività didattica favorevole allo sport agonistico». Anche DUSCHOLUX offre ai giovani talenti sportivi una formazione di questo tipo. Come nel caso di Nadine Demierre, che gioca come centrale per la Volley Köniz e come schiacciatrice laterale per la VBC Thun, la quale sta svolgendo un apprendistato commerciale sportivo per diventare impiegata di commercio AFC.

DUSCHOLUX: Com'è una formazione di questo tipo e in che modo si differenzia da una formazione convenzionale?

NADINE DEMIERRE: L'apprendistato commerciale sportivo dura quattro anni invece di tre. Gli studenti sportivi hanno una settimana lavorativa più breve e la frequenza scolastica è anch'essa minore. Questo consente di avere tempo a sufficienza per allenarsi e fare i compiti. La scuola professionale è tollerante. Se per esempio uno studente è impegnato in un intenso programma sportivo durante il fine settimana e non ha tempo per i compiti a casa, è possibile discuterne con i rispettivi insegnanti. Vi è inoltre la possibilità di ripetere gli esami mancati.

Nadine Demierre (5)

DUSCHOLUX: Perché tali istituti di formazione sono necessari?

NADINE DEMIERRE: Grazie a offerte di apprendistato flessibili e orientate alle loro necessità, gli atleti e le atlete sono in grado di concentrarsi da un lato sulla loro carriera sportiva, ma dall'altro si preparano anche a intraprendere una carriera professionale di successo al termine del percorso sportivo. Vengono inoltre incentivati i giovani talenti svizzeri.

DUSCHOLUX: Quali sono i vantaggi di una formazione di questo tipo per ambedue le parti?

NADINE DEMIERRE: Oltre alle competenze specialistiche, gli studenti acquisiscono anche competenze metodologiche, sociali e personali. In particolare, imparano a lavorare in maniera indipendente sotto pressione, a reagire in maniera flessibile e ad assumersi responsabilità: competenze chiave sia per la formazione professionale che per lo sport. Queste caratteristiche risultano vantaggiose per ambedue le parti e anche l'attività didattica trae giovamento dallo studente per un anno in più rispetto a una normale formazione.

DUSCHOLUX: Che cosa significa per te lo sport professionistico? Che se ne possa trarre profitto economico o semplicemente che sia praticato a livello professionale?

NADINE DEMIERRE: Dipende in ogni caso dal tipo di sport. Per i pallavolisti è molto più difficile guadagnare denaro rispetto ai calciatori o ai tennisti, dato che il numero di spettatori della pallavolo è notevolmente minore. I finanziatori principali sono gli sponsor e non tanto i premi in denaro dei tornei. Tuttavia, se si desidera trovare degli sponsor, bisogna prima di tutto diventare particolarmente bravi nel proprio sport.

DUSCHOLUX: Riteniamo che tu sia già molto brava! Sei stata nominata per il gruppo di prospettiva della Swiss Volley – il gruppo di promozione nazionale per giocatori con potenziale internazionale. Congratulazioni di cuore! Ti auguriamo di proseguire con divertimento e successo nello sport e nel lavoro.